03 luglio 2014

Reportage : 10 cose da fare nel Gargano











Da un bel pezzo che non pubblico  racconti di viaggio. Ho capito che se non mi metto a scrivere il post ancora durante le vacanze  una volta rientrata non riesco poi a trovare il tempo per raccontare tutto. Mentre  vi scrivo sono ancora in viaggio  ma il post sarà  pubblicato solo al mio ritorno.
Questo post potrebbe essere la seconda parte di un mio vecchio racconto : 10 cose da fare in Salento , completando cosi il viaggio attraverso la meravigliosa Puglia.

Quindi quest'anno abbiamo deciso di fare il giro del Gargano in moto. Abbiamo spedito la moto a Bari (sarebbe stato bello fare tutto il viaggio in moto da Spotorno a Bari, magari con qualche tappa in più, ma chi ha cosi tanti giorni di ferie oggigiorno?) quindi abbiamo preso l'aereo  e siamo andati a ritirare la "bestia"   a Bari.

Ho deciso di non fare un racconto cronologico  del viaggio e mi scuso in anticipo se lascio fuori qualche posto o evento importante che sicuramente meriterebbe una visita.
Inoltre  le 10 cose da fare non sono elencate in ordine di importanza ma cosi come mi sono venute in mente ed in base della mia esperienza di viaggio! Insomma voglio dire che questo è un diario personale e quanto tale non deve essere considerato come una guida ufficiale.


Itinerario: Modugno - Castel Del Monte - Montegrosso - Mattinata - San Giovanni Rotondo - Monte Sant'Angelo -  Vieste - Isole Tremiti -  Vico del Gargano - Peschici


1)  Castel del Monte. Se state facendo la statale da Bari verso Manfredonia fate  una visita a Castel del Monte  ( vicino ad Andria) per ammirare il castello ottagonale  di Federico secondo, dichiarato patrimonio del Unesco. Non vi porterà via tanto tempo,  il castello  da fuori imponente si rivela non troppo grande all'interno e piuttosto spoglio. Ma la sua architettura particolare ( non ha niente di tutto ciò che un castello 'normale' dovrebbe avere) merita una visita!
Fornisce anche un'ottima scusa per fermarsi nelle vicinanze ( a Montegrosso )per un pranzo Luculliano!

Il Castello ottagonale di Ferdinando II a Castel del Momte




2) Ristorante Antichi Sapori, Montegrosso
La simpatia e l' accoglienza dei pugliesi è incredibile, sono sempre pronti a dare buoni consigli  o ad aiutare i forestieri cosi tra  un semaforo e l'altro lungo la via che passa da Modugno a Molfetta  senza chiedere niente, veniamo indirizzati  da altri motociclisti al ristorante Antichi Sapori di Montegrosso.
Il paesino e situato sulla Murga. Da Castel del Monte facciamo qualche chilometro di strada tra uliveti e frutteti senza incontrare anima viva ma all'arrivo troviamo il ristorante di Pietro Zito,  chef plurimpremiato. Segnalato da tutte le guide ( oltre che dei  motociclisti locali) Michelin, gambero Rosso, Slowfood, Tripadvisor etc,, il locale è  all'altezza della sua fama: la materia prima proviene dall'orto  dello stesso chef, le verdure fresche, il grano arso, la carne di asino,  la ricotta sono freschissimi e di alta qualità. Dopo una sfilza di antipasti buonissimi ( sformato di melanzane e fiori di zucca ripieni di ricotta con salsa ristretta di pomodori al forno, ricotta fresca e sedano caramellato, focaccine preparate con il grano arso, cipolle rosse caramellate con pecorino, zucchine alla poveretta etc...) lo chef ci stupisce con le orecchiette ai germogli di zucchine, ricotta dura e salsina di pomodori al forno, troccoli ai filetti di melanzane, ricotta dura e pomodori sempre al forno, accompagnati da un calice di vino rosso meravigliosamente morbido.
Siamo al limite della capienza ma per fortuna su insistenza del cameriere assaggiamo la soffice cassata con la crosticina di cioccolato fondente che è semplicemente sublime!
Il prezzo?? Al nord ce la sogniamo un conto cosi!!
Purtroppo la capienza della moto non ci permette di comprare i prodotti in vendita al ristorante come i grossi e buonissimi taralli, olio  e vino...

ripartiamo sazi e felici ...


3) Monte Sant'Angelo.
Cosa mi piace di piú di questo paese? (Italia intendo) che mentre sei in giro, e quando meno te l'aspetti trovi dei posti di una bellezza sorprendente. Mentre pianifichiamo le gite nei intorni di Mattinata i locali ci consigliano di andare a visitare Monte Sant'Angelo. La cittadina tutta bianca sembra dipinta sulla cima della collina. Il suo pezzo forte è il santuario di San Michele Arcangelo, un altro sito del patrimonio dell'umanità (UNESCO)  un vero gioiello scolpito nella pietra...nel senso piú stretto della parola. L'altare si trova dentro in una grande grotta bellissima con un'acustica sorprendente! Mi raccomando visitatela, è stupefacente!

Monte Sant'Angelo

4) San Giovanni Rotondo
La visita da Padre Pio avevo già pianificato da tempo... non posso definirmi credente visto che sono cresciuta nel blocco comunista le mie idee su Dio, la chiesa, la religione sono molto confuse. In chiesa ci vado solo per ammirare l'architettura o per i battesimi peró come tutti gli esseri umani mi viene naturale rivolgermi ad un'entitá sovrannaturale quando mi trovo in difficoltá.. é successo cosi che dopo una preghiera un po fai da te rivolto a Padre Pio sono stata 'miracolata' quindi ho fatto la promessa di fare una visita al santuario appena mi era possibile. San Giovanni Rotondo é una cittadina benestante grazie a Padre Pio che attira i pellegrini da tutto il mondo. La nuova chiesa é bella ( per quanto detesto le chiese moderne questa mi ha conquistata con la sua atmosfera extraterrestre. Il santuario, dove é esposto il corpo di Padre Pio é ricoperto di bellissimi mosaici dorati. Ma mi ha emozionata molto di piü  la fila davanti la statua di Padre Pio nella vecchia chiesa : i pellegrini toccano la mano della statua in segno di gratitudine, devozione o richiesta d'aiuto.


5) Vieste  e Il Capriccio

Vieste non è esattamente il posto di mare che normalmente preferiamo almeno, cosi abbiamo pensato vedendo la spiaggia chilometrica che si è  aperta davanti a noi all'arrivo da Mattinata. Io al posto delle spiagge sabbiose e chilometriche preferisco le calette piccole, detesto la folla quindi preferisco un albergo isolato su una roccia a picco sul mare piuttosto che avere la camera di fronte alla spiaggia.
Ma dopo qualche giorno questa cittadina bianca sospesa tra il cielo e il mare blu è stata capace di conquistarci con i suoi vicoli pieni di vita e prelibatezze !

Comunque il Gargano offre anche tante piccole baie con sabbia o rocce basta spostarsi da Vieste in qualsiasi direzione.  Abbiamo anche  trovato un grazioso residence sopra la città sulla cima di una collina ricoperto di ulivi  con una vista meravigliosa sul mare (indirizzi sotto il post)

Già il primo giorno dopo il nostro arrivo sono stata tentata da una recensione di un ristorante rinomato della città  quindi non mi restava che verificare...
Il ristorante in questione si chiama Il Capriccio e si trova nel porto turistico di Vieste. Vi avviso in anticipo, il conto qui è  più salato..ma se avete voglia di una cenetta romantica chic è il posto giusto. Tanto per cominciare si mangia sul molo tra le imbarcazioni con un sottofondo di musica soft  e cigolio di barche, il cibo è ottimo e se non badate alle spese e volete stupire il vostro partner potete assaggiare le creazioni innovative dello chef  Leonardo Vescera accompagnati da una bottiglia di champagne Krug ( a seconda del tipo il prezzo oscilla da 70 a 250 euro a bottiglia) ..... se invece come noi, dovete comunque stare attenti, potete scegliete tra i menu fissi di tradizione o degustazione che hanno un prezzo molto più accessibile. Attenzione al vino, anche bevuto  ' a calice' alza molto il conto finale! Comunque il polpo arrosto con salsa di fave,  le orecchiette con cima di rape, pomodori secchi, acciughe e pane croccante, il fritto misto con verdurine a julienne accompagnato da salse di rape rosse, sono ottimi , le porzioni giuste.

I vicoli di Vieste  -  Un trabucco, antica macchina da pesca



Vieste by night


6) Il mercato di Vieste

Un mio grande desiderio da sempre è di poter fare la spesa al mercato. purtroppo  i miei orari di lavoro sono incompatibili con il calendario dei mercati così quando sono in vacanza cerco di godermi i banchi colmi di frutta e verdure profumati  e colorati. A Vieste c e il mercato fisso aperto fino a sera che offre tutti i prodotti tipici della zona : olive gigantesche e colorate di Cerignola, i lampascioni, mozzarelle freschissime, caciocavallo, intrecci di aglio e peperoncini secchi e freschi, taralli salati o dolci ricoperti di mandorle, un infinità di vasetti colorati colmi di peperoncini ripieni, cipolline, capperi, cucunci in tutte le salse, bottiglie di pregiato olio d'oliva e mazzi di origano secco.
Dopo qualche giorno abbiamo deciso di ignorare i ristoranti e pizzerie  e fare la spesa al mercato per la cena  a base di bruschette giganti con pomodorini, cucunci, rucola selvatica, mozzarelline fresche e tanto buon olio!

Cacciocavallo - Mercato di Vieste 


Olive di Cerignola, lampascioni, pomodori e mazzi di origano secco



7)  Peschici, il gelato di Michel

Peschici é un altro paesino candido fluttuante tra mare e il cielo che abbiamo attraversato quasi solo per passaggio. Ma ormai ho sviluppato un fiuto per il cibo buono cosi come un cane da tartufo attirato dal profumo del prezioso tubero sono finita nella  gelateria di Michel.
Attenzione , il paesino é pieno di venditori ambulanti di granite, quelle con  colori improbabili e molto intensi..voi non vi lasciate tentare da quella robaccia, tirate dritto nella gelateria di Michel, e gustatevi le sue granite favolose fatte con frutta fresca ( more selvatiche della foresta Umbra, limoni di Amalfi, mandorle siciliane, pesche, anguria...etc) oppure fatevi tentare dai suoi gelati
gustosissimi!

Peschici


8) La foresta Umbra e i dolci di Pizzicato
Dove vai in moto se piove? normalmente da nessuna parte...però  quando si é in vacanza  non c è tempo da perdere quindi un salto alla foresta umbra (ombrosa ) si può fare anche con la pioggerellina. La foresta è  bellissima ma se volete visitarla copritevi.
Gli alberi (faggi, aceri) sono meravigliosi ma cosi grossi che impediscono  al sole di penetrare le loro chiome ( che comunque non c'era) quindi fa freddo! Percorso consigliato?
Da Vieste andate fino a Vico del Gargano, fate una sosta da Pizzicato, bar, pasticceria pluripremiata (è difficilissimo se non impossibile fare la dieta in Puglia...) dove potete assaggiare i loro dolci fantastici, gelato artigianale, latte di mandorle appena spremute e tutto con una ridotta quantità di zucchero...chi avrebbe mai pensato di trovare tale meraviglie in mezzo alla foresta??  Proseguite poi sulla strada statale 89 che vi porta a Peschici.

Laghetto nella Foresta Umbra 


9) Le isole Tremiti

Non so perché ma nella mia immaginazione queste isole erano molto più grosse ...
l'arcipelago comprende  5 isole : San Nicola, San Domino, Capraia, Pianosa, e il Cretaccio ( che praticamente  è uno scoglio). Noi abbiamo preso il giro in barca di tutte le isole ( fatto in meno di un ora) anche per vedere eventuali spiagge raggiungibili solo dal mare. La gita,  prenotabbile al porto turistico di Vieste comprende anche il traghettamento tra le due isole maggiori San Nicola e San Domino. Alle spalle del porto di San Domino troverete una spiaggia meravigliosa ma molto affollata dove è possibile fare il bagno. La visita invece al castello di San Nicola  risultato un po'  deludente , l'abbazia-fortezza sembra un cantiere  abbandonato a se stesso ( rispecchia perfettamente la gestione disastrosa del patrimonio culturale /storico dell'Italia del sud...)   ma si possono fare foto meravigliose dall'alto.

Isole Tremiti - vista dalla fortezza 


10) Il giro delle grotte e le spiagge

Adesso, parlando col senno di poi direi che nel Gargano ci si deve andare con la barca non con la moto ma siccome la barca non ce l'ho ...
Raccomando caldamente a tutti di fare la gita delle Grotte del Gargano, con 13-15 euro potete visitarle anche da dentro ( incredibile dove non s'infilano questi barconi ) e vedrete che meraviglie!  Le barche partono dal porto turistico di Vieste, la gita dura circa 3 ore con una mezz'oretta di sosta sulla spiaggia di Vignanotica. Portate la macchina fotografica opportunamente protetta dagli schizzi dell'acqua salata!






Le spiagge piú belle? Tutte! Purtroppo alcune baie sono proprietá privata  ( come quella che vedete sulla foto sotto, baia delle Zagare) con tanto di cancello che impedisce l'accesso: non arrendetevi, alcuni resorts o camping permettono l'accesso alla spiaggia (rigorosamente senza macchina o moto) a condizione di lasciare un documento alla reception , basta chiedere! In ogni caso tra Mattinata e Vieste consiglio la baia di Mattinatella la spiaggia di Vignanotica, tra Vieste e Peschici mi è piaciuto molto Cala Lunga, una baia riparata e ben attrezzata. Ma credetemi ci sono decine di altre spiagge attrezzate o non, una più bella dell'altra!

Baia delle Zagare



Indirizzi:

Alberghi 
Villa Scapone SPA & Resort - Mattinata 
http://www.villascapone.it/it/home/

Residence MareSol , Vieste 
http://www.maresolvieste.it/


Ristoranti & Gelaterie 

Antichi Sapori di Pietro Zito , Montegrosso
Chiuso Sabato sera e Domenica
http://antichisapori.pietrozito.it/

Il Capriccio  di Leonardo Vescera,  Vieste 
Loc. Porto Turistico
http://www.ilcapricciodivieste.it/

Gelateria Michel - Peschici
Piazza del Popolo,  5

Pizzicato Bar ( Pasticceria-Gelateria)  - Vico del Gargano
Via del Risorgimento 14
http://pizzicatomandorla.com/

3 peperoncini:

ila ha detto...

Bellissimo reportage!!!
La Puglia mi è rimasta nel cuore, dovrò tornare,...le Isole Tremiti poi a dir poco paradisiache!!! La cucina ottima, la gente sorridente e i luoghi d'incanto fanno di questa regione un posto da non perdere assolutamente...immagino poi che girarla in moto sia ancora più avventuroso e regali quel senso di libertà che in una vacanza al top non dovrebbe mai mancare!!
Ciao ciao

Aniko ha detto...

Grazie Ila, è vero, la Puglia è il posto ideale per le vacanze !

Lefrancbuveur ha detto...

Bellissimo in effetti il mercato di Vieste!
A presto.

Enrico