29 gennaio 2010

Pogàcsa ....Hungarian food



Signore e Signori ecco la famosa Pogàcsa ungherese
...che roba è ??
La Pogàcsa ( sarà femminile ?? in ungherese non esiste
maschile - femminile ...) è una specie di salatino,
un bocconcino ungherese preparato in mille modi.
In qualsiasi favola o racconto ungherese il giovane
avventuriero che parte alla scoperta del mondo infila
nella saccoccia (tarisznya) almeno una
decina di questi panini ... sono favolosi tiepidi
appena sfornati ma vedrete come sono buoni
anche dopo giorni e giorni, basta conservarli
 in un sacchetto di carta plastificata.
Che gusti ci sono ?
allora la pogacsa può essere al gusto di :
-patate, formaggio, ricotta, panna acida , cavolo,
ciccioli , paprika, prosciutto, semi di papavero,
burro, noci, semi di cumino, mandorle, semi di girasole
...Etc..etc...
Ideale come merenda; appena arriviamo in Ungheria
mio figlio la prima cosa che cerca nella dispensa
della nonna sono questi panini buffi; ma sono anche
un ottimo aperitivo accompagnato da un bicchiere di buon vino.
Vi lascio una versione classica  della Pogacsa.... al formaggio ...
la mia preferita ...ai ciccioli di maiale ...in mancanza di ciccioli
( provate vuoi a trovare i ciccioli alle 19.30  a Spotorno...)
non sono risucita prepararla .Sarà per la prossima volta!



500 g farina
300 g di margarina
3 uova
10 g lievito di birra
150 g fi formaggio grattugiato
1 vasetto do panna acida o yogurt bianco
1 cucchiaino di zucchero
semi di cumino
sale

Mescolate la farina con la margarina,
i 2 tuorli, il formaggio grattugiato, il lievito
sciolto in 2 cucchiai di acqua tiepida,
(la panna acida, va bene anche un
vasetto di yogurt bianco non zuccherato)
un pizzico di sale un cuccchiaino di zucchero.
lavorate la pasta formate una palla
e lasciatela riposare per 1 ora.
Stendete l'impasto formando un rettangolo alto 1 cm.
Fate sciogliere un poco di margarina e
spennellate la pasta poi piegatela
formando un fazzoletto di 4 strati.
Lasciate riposare ancora per
una mezz'oretta poi stendete di nuovo la pasta
lasciandola un po' alta (uno spessore di 1 cm.)
Ritagliate i bocconcini con il tagliapasta ,spennellateli
con un uovo sbattuto con il formaggio grattugiato e semi di cumino.
Infornateli a 190 gradi per 20-30 minuti.


A magyar pogàcsa imàdòknak : làtogassàtok meg a pogàcsa honlapjàt!

4 peperoncini:

Tania ha detto...

Grazie per averci fatto conoscere questi panini, sono versatili perché possono essere arricchiti in vari modi e adatti per un buffet ma io li mangerei anche al posto del pane!
Le tue ricette sono mi piacciono molto!

cassandrina ha detto...

Ma come eri a Spotorno all'ora dell'aperitivo e non dici niente?!!
A quell'ora ma anche a qualsiasi altra mi sa che i ciccioli puoi trovarli solo da Dante, attaccato alla chiesa.
Ma davvero nella grammatica ungherese non c'è distinzione fra genere maschile e femminile?...questa storia mi incuriosisce da pazzi!!!

iana ha detto...

Mi sento subito un pò avventuriera! Ma sono quelle un pò sfogliate dentro vero?

lucia ha detto...

Ciao Aniko! Ho preparato le pogacsa per un contest sull'ungheria, poi ho trovato il tuo post e ho fatto qualche aggiunta! Grazie
Ps: complimenti per il blog :)